Home
A++ | A-- | Reset
La Quadrisfera del Museo Cervi PDF Stampa E-mail
Scritto da Webmaster   

Multimedialità d' avanguardia al servizio della storia


  

Il Museo Cervi - uno dei più importanti centri di studio e "luoghi della memoria" a livello europeo sulla Resistenza e sulla storia della società rurale - si arricchisce di un nuovo straordinario strumento multimediale, destinato a rivoluzionare la fruizione del percorso museale.

La Quadrisfera è un’installazione innovativa (in Italia esistono solo altre due installazioni, e una di queste è al CNR), pensata espressamente per coinvolgere il visitatore in un'esperienza di immagini, suoni ed emozioni a 360°, realizzando un'immersione totale e coinvolgente in ciò che il museo contiene.

Il visitatore entra in una piccola stanza oscurata, e nel momento in cui la Quadrisfera si accende si trova ad essere letteralmente parte di un nuovo mondo, fatto di immagini moltiplicate all'infinito, grazie ad un sistema di specchi e di luci' che sembrano incorporare il visitatore stesso in questo nuovo cosmo di colori, luci, filmati e suoni.

E' difficile descrivere l'effetto con le parole: una completa immersione nelle immagini, tanto che la vastità della "sfera" toglie per un attimo il fiato. Una vertigine che passa subito, dopo che si comincia ad essere coinvolti nel filmato, in realtà composto da una sinfonia di quattro montaggi intersecati, e che accendono la scena con un'elaborata sequenza. Inutile cercare di fissare lo sguardo su un singolo monitor. Molto meglio farsi trasportare dalla coralità delle immagini nella loro infinità rifrazione.

Il filmato introduttivo racconta, con la potenza suggestiva data dalla tecnologia, la parabola dei contadini nella prima metà del '900, e in particolare della Famiglia Cervi, pescando in vecchi cinegiornali e documentari. La guerra, la miseria, il fascismo, ma anche la tenacia di un lavoro dei campi che è anche riscatto sociale, ci investono attraverso la quadrisfera con una intensità nuova, impossibile con dispositivi multimediali "convenzionali".

Sette minuti in tutto, ma sembrano molti di più, perchè l'esperienza della quadrisfera vuole essere soprattutto emozionale, fornire un modo nuovo di concepire l'interattività fra tecnologia, racconto storico e uomo.

La quadrisfera è uno straordinario veicolo di divulgazione dei contenuti. Già attiva da diversi mesi, ha acceso l’entusiasmo di tutti i visitatori che vi si sono immersi. In  particolare con i bambini e i ragazzi delle scuole, la Quadrisfera costituisce una chiusura spettacolare della visita al Museo, che insieme riassume e sigilla con la sua efficacia visiva la vicenda raccontata nelle sale del luogo di memoria Casa Cervi. Sono già allo studio nuovi filmati e contenuti da poter veicolare in questo caleidoscopio della conoscenza.

 


 

 

 

|
© 2014 Istituto Alcide Cervi
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Sviluppo e Design: diploD